sabato 3 marzo 2012

Un nome lunghissimo

Ti spaventi, a volte.

A volte cuci una tasca
Sulla pelle nuda della malinconia,
Ferita come te dal timore
D'esser nata grande:
Una taglia di troppo per questo mondo,
Due per questi uomini.

Eppure non nascondi le mani,
Per pregare l'allegria,
Hai per cuore un felino,
Per occhi lo sbadiglio del firmamento.

Sei un nome lunghissimo,
Bello da pronunciare per intero.


Related Article:

3 commenti:

Melinda ha detto...

Bel pensiero!

Cybsix ha detto...

Ecco. E' questo che intendo quando dico che da te, ho tutto da imparare.

gelo stellato ha detto...

grazie.

Posta un commento


 

Il blog di gelo

Salvadeat

Il mostro sul comodino

Copyright 2010 pensieridigelo. All rights reserved.
Themes by Bonard Alfin | Distributed by: free blogger template videobest blogger templates of 2013 | best vpn anonymous best vpn on mac