mercoledì 25 gennaio 2012

L'arcano malizioso

Non sarà la cecità, 
Non il pane fragrante delle infatuazioni,
Né una lingua madida,
Che ripone le sillabe sulla credenza della voluttà.
Nella risacca innocente 
Delle chiacchiere che vuotano il bicchiere,
Raccoglieremo conchiglie enormi,
Più grandi di una bugia,
Più di un arcano malizioso,
Di un bacio a lungo obliato
E adesso esploso.


Related Article:

6 commenti:

Melinda ha detto...

Mi piace molto l'ultima immagine che proponi!

gelo stellato ha detto...

Romanticona!

Cybsix ha detto...

Le tue conchiglie enormi hanno fatto arrivare il terremoto!

gelo stellato ha detto...

ehi, non sono il tuo capro espiatorio!!!

Anonimo ha detto...

Una lirica sensuale, fortemente evocativa, ben strutturata ritmicamente.
Bella.

L'Anonima Maiuscola

gelo stellato ha detto...

Minchia, quasi l'hai fatta sembrare una poesia e mi è toccato rileggerla, e in effetti questo pensiero è uscito bene... ^^

Posta un commento


 

Il blog di gelo

Salvadeat

Il mostro sul comodino

Copyright 2010 pensieridigelo. All rights reserved.
Themes by Bonard Alfin | Distributed by: free blogger template videobest blogger templates of 2013 | best vpn anonymous best vpn on mac