mercoledì 31 agosto 2011

Sui nei del tuo tamburo

Hai messo il deserto sopra l'unghia di una strega
In balia del vento e delle mosche.
Il deserto ha cavato gli occhi agli alberi
Ha riassettato le cantine dell'imbrunire.
Il crepuscolo ha vuotato le tasche e la gola
Per modellare un idolo, il viso stolto di un dio.
La dea del cioccolato ti ha calpestato i fiori,
Abbandonati i nodi ai petali, è volata via.
Sui nei del tuo tamburo, hai tracciato
Una scritta: caratteri scontrosi su sfondo bianco
In un lingua ai più celata.


Related Article:

3 commenti:

liber@discrivere ha detto...

quella casa è una meraviglia! dov'è, che vorrei visitarla?? ^__^

gelostellato ha detto...

tra Sterpo e Romans, vicino ai fiumi. :)

liber@discrivere ha detto...

grazie! non è nemmeno troppo lontano! ;)

Posta un commento


 

Il blog di gelo

Salvadeat

Il mostro sul comodino

Copyright 2010 pensieridigelo. All rights reserved.
Themes by Bonard Alfin | Distributed by: free blogger template videobest blogger templates of 2013 | best vpn anonymous best vpn on mac