venerdì 17 giugno 2011

Nell'ombra della carne


Abbiamo scardinato la credenza,
Sventrato i cuscini,
Spezzato le gambe a tutte le nostre sedie,
Per preparare la notte a fate e unicorni.
E poi,
Bruciando le chiavi fino a fonderle
Nelle serrature,
Ci siamo chiusi dentro,
A cercare l'alba,
Nell'ombra della carne.


Related Article:

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Questa è davvero bella. Arriva dritta al cuore come una coltellata, ma con dolcezza, e il finale è splendido. Fra le poesie che ho letto qui sul blog, è senza dubbio la più emozionante e, a mio avviso, perfetta.
Bravo Gelo!
Fiorella B.

gelostellato ha detto...

Grazie!
Mi raccomando eh, vedi di ricordartene quando darai alle stampe una raccolta in mio onore post mortem!
Si sa, a noi poeti maledetti ci piace questa idea...

liber@discrivere ha detto...

bellissima questa! e i micini...beh hai toccato un tasto dolente x me, visto che li amo e li stra adoro ;)

gelostellato ha detto...

Sì, solo che quei maledetti, tre su quattro, mi si sono inselvatichiti e adesso posso solo guardarli da lontano :)
ma vanno bene anche così :D

Posta un commento


 

Il blog di gelo

Salvadeat

Il mostro sul comodino

Copyright 2010 pensieridigelo. All rights reserved.
Themes by Bonard Alfin | Distributed by: free blogger template videobest blogger templates of 2013 | best vpn anonymous best vpn on mac