mercoledì 16 luglio 2008

Occhi grandi


Occhi grandi, sai
Occhi che si mangiano i minuti
I viottoli acquattati
Le stronzate
Una via l'altra
Paracadute obliqui
Piccole bocche parsimoniose
Riempite di sorrisi fino a scoppiare
Occhi spalancati
Braccia sottili
Foglie cadute e mai marcite
E sopra le ciglia
A testa in giù come i pipistrelli
I ricordi
Che si danno di gomito
A ogni alito di vento.


Related Article:

1 commenti:

Val ha detto...

uhmmm...

Posta un commento


 

Il blog di gelo

Salvadeat

Il mostro sul comodino

Copyright 2010 pensieridigelo. All rights reserved.
Themes by Bonard Alfin | Distributed by: free blogger template videobest blogger templates of 2013 | best vpn anonymous best vpn on mac